PERCORSI DI PENSIERO CRITICO 2018

WALTER BENJAMIN. IL COMPITO DEL PENSIERO

23 febbraio – ore 17.00
Dario Gentili (Università Roma Tre)
Comunità ed individuo. A partire dalla “Politik” del giovane Benjamin

2 marzo – ore 17.00
Fabio Scrignoli (Università di Verona)
Benjamin lettore di Goethe: la critica letteraria come immedesimazione inespressiva

13 marzo –  ore 17.00
Giuseppe Di Giacomo (Università Roma La Sapienza)
La nozione di “aura” nella riflessione estetica di Benjamin e Adorno

20 marzo – ore 17.00
Fabrizio Desideri (Università di Firenze)
Walter Benjamin: passaggi estetici e intermittenze messianiche. Una diagnosi attuale

Gli incontri si terranno presso l’Aula Magna del Liceo Classico Arnaldo di Brescia.
Partecipazione libera e gratuita.

Annunci
Commenti disabilitati su PERCORSI DI PENSIERO CRITICO 2018 Pubblicato in: Odradek XXI

IN MEMORIA DEL FUTURO – 1917_2017: a un secolo dalla Rivoluzione d’Ottobre

1) INCONTRI DI CONOSCENZA E APPROFONDIMENTO STORICO-CULTURALE SUL CONTESTO DELL’OTTOBRE 1917

Venerdì 27 ottobre, ore 15,00 – 17,30 – Istituto Lunardi, via Riccobelli 47 – Brescia
LETTERATURA E STORIA (docente referente: Maria Folgarait)
Guido Carpi, docente di Letteratura russa presso l’Università Orientale di Napoli
alle ore 17,30 Francesca Danesi presenterà il laboratorio “In memoria del futuro”

Venerdì 10 novembre, ore 15,00 – 18,00 – Liceo Arnaldo, corso Magenta 56 – Brescia
FILOSOFIA, SCIENZA E TEOLOGIA (docente referente: Paolo Molinari)
Silvano Tagliagambe, già docente presso le Università di Pisa, Sassari, Roma (La Sapienza) e Cagliari

Venerdì 17 novembre, ore 15,00 – 18,00 – Istituto Olivieri, via Oberdan 12/E – Brescia
ARTI FIGURATIVE (docente referente: Pierfabio Panazza)
Pierfabio Panazza e Franco Buncuga, docenti di Storia dell’arte

Venerdì 24 novembre, ore 17,00 – 19,00 – Liceo Gambara, via Gambara 3 – Brescia
MUSICA E RIVOLUZIONE (docente referente: Pino Marchetti)
Carlo Bianchi e Augusto Mazzoni, musicologi

Giovedì 7 dicembre, Caffé Letterario, via Beccaria 10 – Brescia
TEATRO E CINEMA (referenti: Massimo Coccorese e Matteo Settura)
ore 18,00 – 19,30: Spezzoni teatrali, Jessica Leonello e Laboratorio Teatrale BOOM
ore 20,30 – 22,00: Spezzoni cinematografici, Gigi Piardi e Matteo Settura

 

2) LABORATORIO GIOVANI CON PERCORSI DI RICERCA, RIFLESSIONE, ESPRESSIONE

Dicembre, gennaio, febbraio:
LABORATORIO GIOVANI “IN MEMORIA DEL FUTURO”
A cura di Francesca Danesi, architetto, in collaborazione con i referenti delle scuole

Cent’anni sono trascorsi da quei “dieci giorni che sconvolsero il mondo” (John Reed). Dieci giorni il cui significato è da ricercare, tuttavia, utilizzando griglie di lettura più ampie. Nell’Ottobre del ’17, infatti, da un lato vediamo precipitare e condensarsi una convulsa fase della vita politica e sociale russa, e, dall’altro, prendere il via una sequenza storica che, travalicando i confini geografici dello stato sovietico, segnerà profondamente il “secolo breve” (Hobsbawm). Anche il significato storico-culturale della rivoluzione russa, quindi, è da misurare su un arco di tempo ben più esteso della manciata di giorni entro cui si snodano le sue vicende decisive. Se, quindi, è lecito e doveroso – per sfuggire alle insidie di un “mondo senza storia” (Germinario) che tende a espellere la conoscenza viva e interrogante del passato in favore di schemi interpretativi già dati e accettati come ovvi – porsi la domanda “cosa è accaduto in quei dieci giorni?”, ancora più urgente è affrontare il più vasto quesito: nei dieci anni che hanno preceduto l’evento-simbolo della presa del Palazzo d’Inverno e nella decade che l’ha, invece, seguito, quali forze si sono mosse all’interno della società russa? In altri termini: cosa pensavano e come agivano politici, filosofi, scienziati, scrittori, poeti, pittori, registi, musicisti? Il ciclo di incontri di analisi e approfondimento intende rispondere a queste questioni, affrontando, in cinque tappe affidate ciascuna a un esperto di un differente campo di studi, le direzioni in cui, come fasci luminosi di colori diversi che si dispiegano a partire dall’incontro con il prisma dell’Ottobre, la rivoluzione ha esercitato il suo influsso. Si tratterà, dunque, di un esercizio volto a praticare, riprendendo il titolo di un romanzo del grande scrittore russo Andrej Platonov, una paradossale “memoria del futuro”: memoria di quel futuro pensato, descritto, raffigurato e praticato nella Russia nei primi decenni del XX secolo. Da qui il laboratorio giovani “In memoria del futuro”, che intende coinvolgere insegnanti e studenti, occasione di una pratica didattica interattiva di insegnamento-apprendimento e palestra di mutua cooperazione per una cittadinanza consapevole basata su un rapporto stretto tra presente-passato- futuro.

 

Commenti disabilitati su IN MEMORIA DEL FUTURO – 1917_2017: a un secolo dalla Rivoluzione d’Ottobre Pubblicato in: Odradek XXI

ASSEMBLEA E CENA ODRADEK XXI

Cari amici, soci o semplici destinatari,
ringraziando tutti coloro che hanno contribuito al buon andamento delle iniziative 2016/2017, vi comunico che la consueta assemblea finale si svolgerà martedì 23 maggio 2017 alle ore 18,15 presso l’Istituto “Andrea Mantegna – Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera”, a Chiesanuova, con la seguente articolazione:

Ore  18,15 – Assemblea

A) valutazione delle attività svolte: Letteratura, lavoro, politica, ottobre-novembre 2016; Filosofia, linguaggio, forme di vita in Ludwig Wittgenstein, febbraio-marzo 2017; Convegno per il decennale di Odradek XXI (Ethos democratico e pensiero critico, 5/6 maggio 2017); In memoria di Giovanni Falcone con Armando Spataro, 20 maggio 2017; curatela dei due prossimi volumi di Odradek XXI – Transizioni e cesure di una modernità incompiuta (uscita imminente) e Crisi e critica della modernità in Antonio Gramsci (uscita prevista in autunno); proposte per il primo numero della nostra rivista on-line “Rivoluzioni molecolari. Percorsi di pensiero critico” (autorizzazione del tribunale di Brescia n. 5 del 21 marzo 2017) – Direttore responsabile Milena Moneta, comitato di redazione – Massimo Coccorese, Francesca Danesi, Giulia Gamba, Augusto Mazzoni, Paolo Molinari, Matteo Settura, Emiliano Zanelli, comitato scientifico Fiorenzo Bertuzzi, Roberto Cammarata (?), Giovanni Comboni, Pierpaolo Cesaroni,  Mauro Farnesi Camellone, Marco Frusca, Giovanni Matteucci, Renzo Mulato, Gaetano Rametta, Stefano Petrucciani, Pietro Zanelli, Emanuele Zinato; rendicontazione finanziaria;
B) proposte e prospettive per il 2017/2018; presa in considerazione di alcuni anniversari – cinquecentesimo della Riforma, cento anni dalla Rivoluzione Russa, sessant’anni dai trattati europei di Roma … ; per il ciclo di “Percorsi di pensiero critico”: Horkheimer? Ricoeur? Novecento teologico? ; ……

Ore 20,00 Cena

Chi è interessato a partecipare a tutti e due i momenti o a uno solo di essi è pregato di comunicarmelo entro venerdì 19 maggio 2017 all’indirizzo:  zanelli@odradek21.it.
Confidando che siate in molti a portare un contributo dialogico e progettuale, quale “traccia di senso in tempo di crisi”, grazie per l’attenzione e un caro saluto.

Indicazioni per raggiungere l’Istituto Mantegna: da via Orzinuovi, per chi viene dal centro città girare a sinistra su via Roma fra il chiosco e il distributore Esso; per chi proviene dalla tangenziale, girare a destra su via Roma di fronte al distributore Esso. Percorsi 100 metri, si entra nel parcheggio a sinistra (sul cancello si troverà un cartello con la scritta Odradek XXI) 

Commenti disabilitati su ASSEMBLEA E CENA ODRADEK XXI Pubblicato in: Odradek XXI

ETHOS DEMOCRATICO E PENSIERO CRITICO – Convegno nel decennale di Odradek XXI (2007-2017

Venerdì 5 e Sabato 6 maggio 2017 Mo.Ca, via Moretto 78 (Ex Tribunale), Brescia – Scarica qui la locandina

In questi dieci anni di attività, l’Associazione Culturale Odradek XXI si è impegnata nella realtà bresciana per tenere viva una coscienza civile all’altezza delle sfide del presente. L’esperienza dei Percorsi di pensiero critico ha portato a Brescia, nel corso degli anni, studiosi di livello nazionale e internazionale che hanno condiviso con il gruppo di lavoro di Odradek idee e strumenti per ritrovare “tracce di senso” in questo tempo di crisi. Nell’anno del suo decimo anniversario, Odradek XXI ha deciso di invitare la cittadinanza a due giorni di confronto e discussione, dedicati a tutti coloro che sentono il “bisogno di filosofia” per aprire un varco nel “cattivo presente”. La parola d’ordine sarà ethos democratico, ovvero: ripensare il mercato a partire dalla democrazia, e non viceversa, come avviene nelle democrazie esistenti. Nel pomeriggio del 5 Maggio sarà presentata una tavola rotonda di giovani studenti e ricercatori, invitati a prendere la parola per metter in gioco la gioventù come forza costituente. Ai partecipanti è stato chiesto infatti di esporre il rapporto tra le loro personali esperienze di studio-ricerca e il bisogno di trasformazione (spesso latente) che attraversa le nuove generazioni. Tramite brevi interventi e tramite il confronto con i partecipanti si tenterà di capire “come portare la nostra intelligenza all’altezza dello scontro che ci è richiesto”. Solo di fronte a questa sfida, infatti, i concetti della storia, dell’estetica, della filosofia riguadagnano la loro dimensione vivente: quella di essere concetti intrinsecamente politici. Nella giornata del 6 Maggio saranno invece affermati studiosi a confrontarsi su Ethos democratico e pensiero critico. Saperi, istituzioni, soggettivazioni. Gli ospiti tenteranno, da prospettive diverse, di riattualizzare il primato della dimensione etico-politica rispetto alla dimensione economica. Che cosa significa? Significa questo: se abbiamo dimenticato che la virtù, il potere civico, l’essere-popolo, l’agire democratico non sono un dono del cielo, ma faticosa conquista quotidiana, allora occorre innanzitutto “reimparare la resistenza”. Si tratta di coniugare la diagnosi critica con la prassi democratica, in una tensione emancipante e liberante: più giustizia, più uguaglianza, più fraternità solidale.

___________________________________________________________

Venerdì 5 maggio, ore 16 – Mo.Ca, Sala alberi, piano terra

I GIOVANI E LA COSTITUZIONE – Forme di vita, esperienze di ricerca, soggettivazioni

Coordina Giuseppe Molinari

  • PER UNA PAIDEIA PLATONICA OGGI. DIALETTICA E INTERSOGGETTIVITÀ
    Massimo Coccorese, Filosofia
  • ART-PROPRIAZIONI: CAMBIAMENTI DI PARADIGMA IN ARCHITETTURA
    Francesca Danesi, Architettura
  • PER UNA SCUOLA DEMOCRATICA. COSTITUZIONE, SAPERI, PRATICHE
    Giulia Gamba, Filosofia
  • LA SCRITTURA, L’ESPERIENZA, IL MONDO
    Filippo Gobbo, Lettere
  • RETI DI POTERE: MOMENTI STORICI A CONFRONTO
    Giulio Merici, Storia
  • PERCHÈ LA FILOSOFIA OGGI: ALIENAZIONE, IDEOLOGIA, PRODUZIONE DI SENSO
    Matteo Settura, Filosofia
  • QUALI GIOVANI E QUALE COSTITUZIONE: UN SENSO PER LA NOSTRA ESPERIENZA
    Emiliano Zanelli, Filosofia

__________________________________________________________

Sabato 6 maggio, ore 9 – Mo.Ca, Sala delle danze, I piano

Mattina:

PER UNA CITTADINANZA CONSAPEVOLE E CRITICA
Ore 9,00-10,45

Coordina Giovanni Comboni

* I “PERCORSI DI PENSIERO CRITICO” DI ODRADEK XXI
Pietro Zanelli, Presidente Odradek XXI

* LA CITTÀ E LA GIUSTIZIA
Claudio Castelli, Presidente Corte d’Appello, Brescia

* ETHOS DEMOCRATICO E NUOVE TENSIONI TRA CIVITAS E COMMUNITAS NELLE SOCIETÀ PLURALI
Roberto Cammarata, Università Statale di Milano

PROCESSI STORICO-EPISTEMOLOGICI E SOGGETTIVAZIONI
Ore 11,00-12,15

Coordina Marco Frusca

* ANTICIPAZIONE: PENSARE LA POLITICA OLTRE LA TRANSIZIONE
Mauro Farnesi Camellone, Università di Padova

* IL CONCETTO E LA POLITICA. A PARTIRE DALL’EPISTEMOLOGIA FRANCESE CONTEMPORANEA
Pierpaolo Cesaroni, Università di Padova

Pomeriggio:

CULTURA, PROCESSI FORMATIVI E CIVITAS
Ore 14,30-16,15

Coordina Augusto Mazzoni

* OLTRE LA CRISI? LE NUOVE NECESSITÀ DEL LAVORO CRITICO-LETTERARIO
Emanuele Zinato, Università di Padova

* IL PRINCIPIO DI RESPONSABILITÀ E LE NUOVE GENERAZIONI
Renzo Mulato, Metamorphosis, Pordenone

PENSIERO CRITICO E CONTEMPORANEITA’
Ore 16,45 -19,00

Coordina Giuseppe Molinari

* L’ALIENAZIONE RIVISITATA. NUOVI PERCORSI DELLA TEORIA CRITICA
Stefano Petrucciani, Università Roma – La Sapienza

* FILOSOFIA POLITICA COME PENSIERO DEL CONTEMPORANEO
Gaetano Rametta, Università di Padova

DIBATTITO CONCLUSIVO

Commenti disabilitati su ETHOS DEMOCRATICO E PENSIERO CRITICO – Convegno nel decennale di Odradek XXI (2007-2017 Pubblicato in: Odradek XXI